Risultati del sondaggio online per la soddisfazione del bollettino

A seguito del sondaggio pubblicato online sulle pagine del sito del club, ve ne presentiamo i risultati ed un commento sintetico.

 

Analisi dei risultati sul Questionario per il Bollettino 18-maggio-2009


Il Razionale del Questionario (il secondo promosso all’interno del Club dopo quello del cambio di Sede nell’anno di Mietta) era sostanzialmente quello di realizzare una verifica circa l’efficacia del Bollettino:

•    Nell’informare i Soci
•    Nel coinvolgerli il più possibile nella vita del Club

Tutto ciò in base al compito ricevuto da Luigi di creare il massimo di amicizia. Un mezzo per creare amicizia è la trasparenza e quindi l’informazione.

L’elaborazione delle risposte pervenute è stata effettuata da Luca Carminati con il solito entusiasmo che non è mancato, peraltro, a nessuno degli altri componenti la Commissione del Bollettino che desidero ringraziare di cuore. In rigoroso ordine alfabetico: Emilio Agazzi; Barbara Aguzzi; Emilio Crotti; Cristina Moro. E’ naturale che i risultati messi in luce non potranno non influenzare l’impostazione del futuro Bollettino a cura della nuova Commissione che Alessandro vorrà insediare. L’attuale gruppo è arrivato infatti a scadenza del mandato triennale e sta quindi per passare il testimone al gruppo successivo nel segno del rinnovo delle stagioni rotariane.

Dunque cominciamo l’analisi.

1.    La partecipazione

Ci saremmo aspettati una partecipazione più numerosa per non dire plebiscitaria. Il quorum è stato ampiamente superato ma un maggior numero di partecipanti ci avrebbe consentito di conferire ai dati statistici una rilevanza maggiore.

1.    (DIA 1)La fidelizzazione alla lettura del Bollettino e le modalità con cui viene letto

Sono state sondate con due distinte domande a risposta univoca. La prima domanda è secca: lo leggi oppure no? I risultati sono lusinghieri. Il 95% dei nostri Soci legge il Bollettino, sempre.

2.    (DIA 2) In quale forma delle tre a disposizione? Il 15% in forma cartacea, l’82% in formato PDF, quello allegato alla mail per intenderci, solo 1 cioè il 3% direttamente sul sito.

3.    (DIA3) Esiste però un’ ampia disponibilità a rivedere tale comportamento.

Solo il 28% nega interesse ad avviarsi alla lettura del Bollettino sul sito e lo motiva in vario modo: comodità, la più parte; affezione al formato carta  e via dicendo. Indubbiamente una informazione preziosa questa per i futuri Bollettinari, non vi pare?

4.    (DIA4) La domanda “cosa ti interessa di più nel Bollettino” ? cosa leggi di più è stata invece formulata offendo la possibilità di risposte multiple.
 
26 Soci cioè il 65% ha detto di essere interessato alla relazione sulla serata precedente. Ma altrettanto interessante o quasi è ritenuto (60%) il Tema seguito dal nome del Relatore della successiva (57.5%). E’ indubbio quindi che l’appeal dell’argomento prescelto e la personalità del Relatore giochino un ruolo importante nell’impegnare la nostra presenza. Scusate l’evidenza della deduzione. Ne deriva la grande Responsabilità della Commissione deputata alla programmazione delle Conviviali. Solo il 25% ha mostrato di gradire la rubrica “Chiamati in causa” introdotta quest’anno. Questo dato merita di essere riconsiderato più avanti.

5.    (DIA 7) Come viene giudicata la rubrica più letta del Bollettino cioè la relazione?

Nessuno la trova corta, anzi il 25% la vorrebbe più breve. La stragrande maggioranza la definisce “giusta”. Dati, come vedremo, parzialmente contraddetti nelle risposte successive.

6.    (DIA8) La domanda : Cosa vorresti trovare nella relazione sull’argomento della serata oltre alla Cronaca?,  prevedeva ancora una risposta unica tra due possibili alternative e la possibilità di suggerimenti.

Per  il 44% essa non dovrebbe contenere alcun commento da parte dell’estensore cioè essere pura rendicontazione di quanto detto. Ma il 33% la vorrebbe invece, anche se garbatamente, critica nei confronti delle tesi sostenute dall’Oratore di turno. I residui nove Soci, pari al 23%, suggeriscono diverse opzioni: commenti dell’estensore della relazione  o, con una punta di narcisismo, maggiore evidenza degli intereventi dei Soci partecipanti. Insomma c’è un reale interesse sui contenuti della Relazione ma non una netta uniformità di criterio su come dovrebbe essere.

7.    (DIA5) 35 Soci cioè l’87.5% ritiene che la lettura del Bollettino risulti agevole. Ma c’è qualcuno che lo trova caotico, addirittura noioso e troppo auto celebrativo. Insomma c’è una frangia che lascia trapelare una certa insofferenza nei confronti dei canoni dell’ortodossia comunicativa rotariana e vorrebbe qualche cosa di meno auto referenziato e formale. Desiderio di gossip? O di sana e costruttiva dialettica?
8.    (DIA6) Nettamente positiva è da ritenersi la risposta al quesito se, comunque, la lettura del Bollettino migliora il senso di appartenenza al Club. Il 90% afferma che sì, questo accade.
9.     (DIA9) Altrettanto Bulgara è la percentuale dei Soci che si dichiara soddisfatta sulla consultabilità degli argomenti trattati e la gradevolezza della impaginazione ai fini di una corretta e piacevole lettura.
10.    (DIA10)Magari migliorabile contrassegnando i diversi argomenti con colori guida diversi. (57% versus 43%)

11.    (DIA11)Non viene dai più ritenuto utile  un sommario circa gli argomenti sviluppati 67%  versus il 33%.

12.    (DIA12). Molto interessante è l’analisi delle risposte al quesito “ ritieni utile un editoriale su altri argomenti sia relativi al club sia alla cronaca?”. Il 62% ritiene che questo dovrebbe essere fatto. Ciò lascia intendere il desiderio maggioritario che il Club esprima una propria opinione su argomenti sia relativi alla vita rotariana sia a fatti di cronaca o avvenimenti di grande impatto. Posso immaginare per contestualizzare il Rotary all’interno dei tumultuosi avvenimenti della nostra complessa vita sociale e per vedere come il nostro Sodalizio impiega il proprio elevato potenziale propositivo e di intervento o come sia in grado di fare sistema al proprio interno e con altre realtà di servizio del territorio. Questo era il senso di una proposta formulata dalla commissione del Bollettino a tutti i Club rotariani cui, se vorrà, Luigi, in chiave più politica, potrà far cenno dopo.

13.    (DIA 13)Ancora più forte viene avvertita : 79%! la necessità che il Presidente in carica si faccia in qualche modo vivo attraverso comunicazioni che ne rappresentino più da vicino lo stile e ne rivelino la presenza. Luigi ha cominciato a farlo inviando informazioni o solleciti via mail. E’ un’informazione di non scarso valore che consegniamo ad Alessandro, incoming President.  Insomma il Buon Pastore và a conoscere le sue pecorelle in modo che queste possano meglio riconoscere lui.

14.    (DIA14) Sull’utilità che il Bollettino contenga comunicazioni da parte degli stessi Soci il Club è quasi spaccato a metà con lieve prevalenza dei sì (51%). Esiste ad ogni buon conto una diffusa esigenza, magari difficile da favorire e forse un poco velleitaria, che il Bollettino rappresenti una specie di bacheca o una palestra di confronto di idee. Dico un poco velleitaria per le ragioni che illustrerò nel prossimo punto.

15.    (DIA 15)Da ultimo le Proposte  o i suggerimenti che alcuni hanno voluto segnalare con lodevole senso collaborativo:

•    Alcuni ritengono buono il Bollettino ma che ci sia da dare maggiore enfasi alle proposte internazionali. A questo proposito però ricordo che esistono già riviste rotariane con un focus prevalente su questi aspetti. Il Bollettino è funzionale a riflettere più specificamente la realtà locale e la tracciabilità degli eventi di ciascun Club.
•    La Cronaca della serata dovrebbe essere più stringata. Anche se questo finirebbe per escludere ancora di più la citazione degli interventi dei singoli Soci per valorizzarne la partecipazione.
•    Minore sfoggio di cultura. Vi garantisco che i tempi per la stesura del Bollettino sono veramente stretti e non consentono all’estensore della relazione di starci a pensare su troppo. Se qualche citazione diciamo erudita viene fatta è perché essa viene fuori spontanea come spontaneo e personale è il modo di scrivere di ciascuno dei Bollettinari. E non credo ciò meriti mortificazioni o autocensure. Da considerare semplicemente con un maggiore sentimento di tolleranza, benevolenza e amicizia rotariana.
•    L’allargamento della partecipazione alla redazione dei contenuti è stata sollecitata al massimo, talora anche troppo provocatoriamente. Ma non è stata raccolta e condivisa dal momento che la citata Rubrica “tirati in causa” non ha raccolto entusiastici consensi. Solo un Socio ha sentito il bisogno di affidare alle pagine del Bollettino una sua pacata ed educata critica circa lo svolgimento di una serata e non è stato censurato. Su argomenti anche pregnanti e meritevoli di risposta la citata rubrica non è riuscita a provocare partecipazione e dibattito.
•    L’informativa sullo stato di avanzamento dei lavori delle Commissioni è  a nostro avviso un ottimo suggerimento. Tale da ribaltare l’impostazione del Bollettino stesso non più affidato ad un team di estensori ma aperto alla collaborazione di tutte le componenti che dovrebbero fornire, settimanalmente, ad un responsabile di redazione, notizie e suggerimenti da collocare in specifiche rubriche del Bollettino stesso. L’impegno è rilevante. Cito però il Bollettino del Bergamo Città alta che è impostato su questi binari. E se ci riescono loro perché non noi?
•    Gli altri suggerimenti: la creazione di un Blog e la spedizione del Bollettino ad altri al di fuori dei Soci sono stati presi in considerazione ma ancora senza una definitiva decisione.
•    Il Cambio di Sede è francamente una proposta che esula dalle competenze del Bollettino.

Ho finito. Vi ringrazio dell’attenzione.


Di seguito il link alla presentazione contenente l'analisi grafica dei risultati: presentazione

Settembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18:00
Auditorium Piazza della Libertà - Bergamo, Bergamo, Italia
ROTARY CLUB BERGAMO OVEST con il patrocinio del COMUNE DI BERGAMO presenta il 17 SETTEMBRE 2017 ORE 18:00 presso AUDITORIUM P.ZZA DELLA LIBERTÀ BERGAMO “ UN THÈ-TANGO’PER EVITA” Dedicato a [...]
Numero di posti: 286Posti disponibili: 280Già Registrato: 6
Data :  17 Settembre 2017
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Ultimo bollettino club

Regalati un sorriso

Bollettino Rotaract BG

Accesso Utenti